ZPCSIMBRIVIO NO KILL

Abbiamo intrapreso l’avventura della gestione del fiume Simbrivio con finalità piscatorie per mettere in pratica la nostra passione,comune a molti,per realizzare “UN ANGOLO DI PARADISO”dell’attività alieutica.

Questo periodo di gestione ci ha insegnato molte cose,una delle più importanti e difficoltose,cercare di far adottare norme e comportamenti ad alcuni pescatori frequentatori della zona di pesca controllata.

Nota dolente è la cattura dei salmonidi di pregio,purtroppo sembra difficile far capire a qualche pescatore che il limite di catture ammonta a nr.3 capi!

Siccome il nostro impegno per la gestione è cosa seria,non vogliamo più scontrarci con chi non rispetta le regole,vogliamo al contrario evitare ogni sorta di discussione,modificando il regolamento di gestione rendendo l’intero tratto del Simbrivio “ZONA NO KILL”.

L’adeguamento delle nuove norme,per rispetto del tesserato che effettua le catture,avranno efficacia dalla prossima stagione di pesca.

Annunciamo altrettanto che,chi non rispetterà il regolamento sarà diffidato,perdendo possesso dei requisiti morali per il rilascio del tesserino ittico della “ZPCSIMBRIVIO”.

Siamo convinti che l’adozione di tali provvedimenti,gioverà sicuramente alla stragrande maggioranza dei pescatori usufruitori del nostro tratto di pesca.

Infine,anticipiamo che il cambio normativo comporterà inevitabilmente una modifica dei costi del tesserino ittico sia stagionale che giornaliero e le relative modalità di rilascio dello stesso.

Grazie a tutti per l’attenzione.


Il Direttivo Enalcaccia Pesca e Tiro Vallepietra.